• Questo blog ti farà da “bussola” per “ORIENTarti” tra le diversità e le somiglianze che caratterizzano religione e cultura di Oriente e Occidente

  • 12.2.13
    Nel giorno delle dimissioni del Papa, capo della Chiesa universale, viene eletto il Gran Mufti d’Egitto, massima carica dell’Islam sunnita

    Senza timore di smentita, la notizia che in questi giorni ha scosso e continua a sconcertare tutto il mondo è quella delle dimissioni di Papa Benedetto XVI, il quale, dopo tanta preghiera e riflessione, ha deciso di rinunciare al ministero petrino per il bene della Chiesa. Se il mondo cattolico è disorientato per l’imprevedibile decisione di Joseph Ratzinger, il mondo musulmano ha da poco conosciuto il nome del neo eletto Gran Mufti d’Egitto: il professore Shawqi Ibrahim Abdel-Karim Allam.

    Ieri, infatti si è riunito per scegliere la principale carica dell’Islam sunnita il collegio degli ‘Ulema’, ovvero dei dotti di scienze religiose islamiche della al-Azhar, capeggiati dal Grande Imam Ahmed El-Tayeb e dal Mufti uscente lo Sheikh Ali Gomaa.

    Candidato presentato come politicamente indipendente, il professore Shawqi Ibrahim, docente di giurisprudenza islamica della al-Azhar, riveste una carica di massima delicatezza che consiste nell’emettere pareri religiosi che influenzeranno la società e la politica del Paese. Bisogna riconoscere che questa elezione ha in sé un elemento innovativo, vale a dire che, per la prima volta dopo Hosni Mubarak, il Gran Mufti viene scelto da un gruppo di benemeriti e non dal Presidente della Repubblica. La scelta dovrà solo trovare conferma da parte del capo di Stato Mohammed Morsi, come atto formale.

    Sono presenti 0 commenti

    Inserisci un commento



    ___________________________________________________________________________________________
    Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
    Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
    Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa