• Questo blog ti farà da “bussola” per “ORIENTarti” tra le diversità e le somiglianze che caratterizzano religione e cultura di Oriente e Occidente

  • 27.5.13
    Grazie al suo ultimo film, dal titolo “La vie d’Adèle”, Abdellatif Kechiche si è aggiudicato la Palma d’oro, prestigiosissimo premio della 66esima edizione del Festival di Cannes, presieduta da Steven Spielberg

    Già noto al pubblico italiano e internazionale per il film “Cous Cous” del 2007, anch’esso premiato alla Mostra del Cinema di Venezia con il Premio Speciale della Giuria, Kechiche non smette di stupire e anche questa volta punta in alto, narrando, in immagini, la storia d’amore tra Adèle e Emma, due ragazze adolescenti. I media tunisini, così come molti esponenti della politica e del mondo dell'arte, celebrano oggi la meritata vittoria che lo stesso regista ha dedicato alla "rivoluzione dei gelsomini" e al desiderio del suo popolo di conquista della libertà di “vivere, esprimersi ed amare”.

    Ecco a voi alcuni titoli dei più importanti quotidiani tunisini:
    Le Temps: «66ième festival de Cannes: Compétition officielle – ‘La vie d’Adèle’ d’Abdellatif Khéchiche»
    GNet: «La vie d’Adèle d’Abdellatif Kechiche obtient la palme d’or à Cannes»
    La presse tunisienne: فيلم "حياة أديل" للمخرج التونسي عبد اللطيف كشيش يُتوّجُ بالسعفة الذهبية لمهرجان "كان" السينمائي
    Assabah: عبد اللطيف كشيش يحرز السعفة الذهبية للدورة 66 لمهرجان «كان

    È presente 1 commento

    davidesirignano ha detto...

    Film coraggioso che correrò a vedere appena uscirà. Grazie per la segnalazione.
    Davide

    Inserisci un commento



    ___________________________________________________________________________________________
    Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
    Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
    Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa