• Questo blog ti farà da “bussola” per “ORIENTarti” tra le diversità e le somiglianze che caratterizzano religione e cultura di Oriente e Occidente

  • 3.6.13
    Venerdì 14 giugno presso la Libreria GRIOT di Roma Giuseppe Acconcia presenterà il suo libro “La Primavera egiziana e le rivoluzioni in Medio Oriente”

    Ormai sembra che la primavera araba abbia subito un colpo d’arresto… o almeno è quello che i media, a dir poco disinteressati, ci fanno credere. C’è poi chi considera che questa rivoluzione si sia dissolta nell’aria come una bolla di sapone. Eppure la risposta di Giuseppe Acconcia alla nostra domanda se la Rivoluzione avesse cambiato la vita di tutti gli egiziani, e in particolar modo la sua, ci risuona ancora nella mente: «Molti egiziani hanno cambiato il loro modo di vedere il rapporto tra stato e società, hanno acquisito nuovi significati in termini di sovranità popolare, uguaglianza di fronte alla legge, democrazia. Molti giovani hanno iniziato a fare politica, molti Fratelli musulmani sono stati scarcerati dopo anni in prigione. Per questo le rivolte hanno segnato per tutti coloro che le hanno vissute un momento di discussione e di ricostruzione della propria posizione all’interno di un sistema per molti aspetti ancora patronale, diseguale, imbevuto di nazionalismo e retorica religiosa. Molti stranieri hanno lasciato l’Egitto e altri sono arrivati in questi mesi, il mio interesse per il Medio Oriente si è modellato in Iran e negli anni precedenti alle manifestazioni del 2011, ma un movimento così vasto e spontaneo ha confermato e accresciuto il mio interesse a lavorare e studiare dei paesi complessi il cui processo di modernizzazione e costruzione nazionale sono di grande fascino».

    Sarà ancora così o qualcosa è cambiato? Per il momento vi rimando alla recensione del libro e all’intervista. Buona lettura!

    Sono presenti 0 commenti

    Inserisci un commento



    ___________________________________________________________________________________________
    Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
    Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
    Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa